9.4.13

Compagna di videogioco? Pagamento in anticipo.



Avete presente quegli uomini che pagano una giovane e avvenente ragazza con cui condividere una serata o un avvenimento mondano? E’ in realtà un fenomeno piuttosto antico, con sfumature più o meno pudiche e più o meno inerenti la sfera sessuale, conosciuto con il nome di escort. Un po' come le amichette dell'Uveitico, solo che quelle le paghiamo noi anche se non sottoscriviamo alcun contratto.

 A questa vasta categoria si è aggiunta proprio ora una nuova classe, quella delle escort videogiocatrici online. Sembra assurdo, ma pare proprio che in Cina sia ora possibile pagare delle ragazze per farsi dedicare un po’ del loro tempo, passandolo a videogiocare online e chattare.

Tali fanciulle sono inoltre disponibili anche per le società, che potrebbero ben pensare di ingaggiarle a scopo pubblicitario ed utilizzarle come richiamo per invitare gli utenti a provare nuovi titoli online. Ovviamente nessun contatto che non vada oltre la semplice sessione di gioco e la chat, sia chiaro, e nonostante questo, contro ogni pronostico possibile, in Cina è già diventato un fenomeno di massa.

Sia la Cina che il Giappone nel corso degli anni ci hanno abituato a cose decisamente fuori di testa un po' in tutti gli ambiti (dal videogioco al feticismo, passando per il porno), ma questa trovata si piazza sicuramente ai posti più alti della lista.